Cucito facile, i consigli per l'uso delle pinces
Per cucire una pince in modo corretto ci vuole un po' di esperienza ma basta allenarsi e seguire le giuste istruzioni per poter imparare ad eseguire pince perfette che daranno alla camicia la giusta cadenza. Queste particolari piegature hanno un'importanza fondamentale nella realizzazione di un capo di abbigliamento in quanto consentono di costruire camice che vestono a pennello senza tessuto di avanzo che risulta fastidioso ed esteticamente spiacevole. Comprendere questo concetto basilare ti aiuterà a confezionare camice perfette. È essenziale fare i segni sul tessuto con molta attenzione per indicare la linea della pince, il taglio e la cucitura che serve per creare la piega nel punto giusto sia che si debba trovare al seno o in vita.

Cos'è una pince?

Le pince si possono descrivere come dei cunei formati nel tessuto. Questi si compongono di una base, dei lati, di una piega e della punta. La loro posizione può essere simmetrica ai lati di una camicia oppure asimmettrica in caso si desideri eseguire una camicia con un taglio eccentrico e moderno. Le pince possono essere classificate in due categorie: pince coniche e pince sagomate. La parte che compone la base delle pince è la zona più ampia del tessuto in cui vi è una quantità maggiore di stoffa. Questa è la parte in cui il taglio della camicia richiede una minore presenza di tessuto per seguire le linee del corpo umano. La parte laterale della pince corrisponde ai lati del cono e dovrebbero avere una lunghezza identica. All'apice vi è la punta ovvero la fine della pince in cui si trova la maggiore quantità di tessuto sul corpo come ad esempio i fianchi o il busto.

Come si realizza una pince?

Per realizzare una pince in modo da ottenere una camicia che veste alla perfezione, è necessario essere molto precisi, quindi nel momento in cui ti appresti a disegnarla con gli appositi gessetti da tessuto, non avere fretta. Disegnare con attenzione la pince richiede tutto il tempo che serve ad ottenere una piega perfetta. Non fare le cose velocemente pensando di risparmiare tempo in quanto ne perderesti il doppio in seguito rifacendo la pince o trovandoti nella condizione di rifare tutta la camicia da capo. I segni della pince si possono fare in modi divverenti. Sul tessuto delicato si utilizza un apposito filato, i fogli per i lucidi e la rotellina da sarta che permette di tracciare la linea dritta. Il gessetto lo puoi utilizzare per effettuare il segno di inizio, quello della metà e quello che indica il termine dei lati della pince. Utilizza il modo che ti riesce più semplice e che non crea danni alla stoffa scelta per la confezione della camicia.

Come fare per cucire una pince?

Prima di tutto segna la pince in modo da creare una linea armonica della camicia, poi piegala in modo da consentire ai lati di allinearsi unendo il dritto della stoffa. Inizia dalla base della pince e parti con la cucitura verso la fine utilizzando una cucitura della misura adeguata al tipo di stoffa che devi adoperare per la confezione della camicia. Se utilizzi tessuti leggeri puoi cucire con un punto 2,5 mentre se il tessuto adoperato è pesante è più adatto un 3,5. Mentre fai la macchinata cerca di fare attenzione a non cucire anche l'impuntura. È sufficiente ridurre la lunghezza dei punti a 1 o 1,5 quando si giunge in prossimità della fine della pince ed eliminare il punto al termine per effettuare un punto annodato. Fatto questo verifica le lunghezze laterali della pince per poter controllare che siano di uguali misura.

Come appiattire la pince?

Le pince devono essere appiattite seguendo la direzione del cucito. Tale procedimento è noto come la fusione dei punti ed è essenziale per terminare il processo di cucitura in modo adeguato. Lo schiacciamento dei punti deve essere effettuato con un'apposita pressa, diversamente non si esegue una fusione ma una semplice schiacciatura dei punti della pince che hai creato. La piega della pince si deve schiacciare sempre in direzione del centro della camicia oppure verso l'orlo della stessa.

Le tipologie più utilizzate di pince e la loro posizione

Esistono diversi tipi di pince e tra queste vi sono: -La pince francese è asimmetrica e segue la sagoma, la pince inizia dalle cuciture laterali della vita della camicia e finisce curvandosi verso il busto. -Pince nota come occhio di pesce e viene utilizzata per ottenere un maggiore risalto nel punto sotto la vita esaltandola. -Pince in vita della camicia sono simmetriche, diritte, poste in alto nel busto e usate per eliminare il tessuto in eccesso segnando il punto vita e donando alla camicia una linea più attillata e femminile.

Cosa serve per fare la pince?

Per poter creare una pince in modo corretto si ha bisogno dei seguenti accessori: - spilli, preferibimìlmente con testina rotonda - gessetti per tessuto - riga in plastica - aghi e filo - ferro da stiro o pressa.

Come procedere per realizzare una pince?

Prima di tutto devi segnare la pince nella dimensione che serve ad ottenere l'effetto desiderato sia in vita che al seno della camicia. Calcolare la misura giusta non è molto difficile se si sottrae la misura che vuoi ottenere a quella della stoffa tagliata. Ora dividi ciò che è avanzato per la quantità di pince che vuoi fare. Il numero e la lunghezza varia secondo il tipo di camicia che vuoi confezionare. In seguito traccia un segno nel centro che percorre tutta la lunghezza della pince creando la misura che desideri. La linea disegnata deve essere perfettamente perpendicolare alla cucitura. Unisci i punti e realizza una forma triangolare, segna ogni punto con il gessetto per tessuti di un colore contrastante per essere ben visibile. Per segnare linee e punti in modo preciso utilizza una riga in plastica e centimetrica. Ora sovrapponi le linee che hai ottenuto e cucile a macchina utilizzando i punti base. La cucitura viene effettuata dall'alto scendendo verso il centro. Dopo aver cucito la pince, dovrai procedere con la stiratura creando sulla parte frontale una linea quasi invisibile. In tal modo puoi eseguire la rifinitura del lavoro in modo pulito ed elegante. Appoggia i bordi del ferro da stiro ben caldo, sulle cuciture mentre la zona al centro deve poggiarsi sulla piegatura. Premi in modo da accentuare lo schiacciamento stirando dalla cucitura verso la parte esterna.