Combatti il caldo, scegli i tessuti più adatti
Con l'arrivo dell'estate sono arrivate anche le temperature bollenti, il caldo e l'afa non permettono più di passeggiare indisturbati, ogni occasione è buona per entrare in centri commerciali e negozi e godere dell'aria condizionata rinfrescante. Se tra le migliori soluzioni ci sono ovviamente quella di legarsi i capelli e bere tanta acqua per cercare di resistere al meglio al caldo è opportuno indossare abiti leggeri e traspiranti, ecco allora quali sono.

Tessuti da evitare in estate
In generale durante i mesi più caldi si tendono a preferire abiti a giro maniche, maniche corte, pantaloncini ed altro, ma quello che conta, più che il design è il tessuto. Quelli da evitare sono le fibre sintetiche, che si attaccano al corpo e lo surriscaldano, un esempio sono il poliestere ma anche la lycra, il raso ed il jearsey, tutte stoffe che raggiungono in poco tempo la temperatura del corpo per poi surriscaldarsi e non far respirare la pelle. Il risultato? Caldo, prurito, sudorazione eccessiva e molto altro. D'inverno invece queste stoffe non danno alcun problema ma sono perfette per tenere il corpo al caldo.

Tessuti da preferire in estate
Per l'estate sono da preferire i tessuti freschi e traspiranti, quelli ricavati direttamente dalla natura, tra le fibre naturali più adatte ci sono la seta, il cotone ma soprattutto il lino, perfetto per l'estate afosa. Questo genere di tessuti si comporta come una sorta di barriera sul corpo, proteggendolo dai raggi solari ed al tempo stesso il tessuto è traspirante e confortevole, non provoca sudorazione ma riesce a far sentire chi lo indossa asciutto e pulito. Su questo genere di tessuti è importante prestare molta attenzione alle colorazioni, è normale scegliere abiti super colorati o con fantasie molto vivaci, ma potrebbe accadere che queste a causa della sudorazione, stingano, sono da preferire perciò le colorazioni neutre. Altri due tessuti molto confortevoli per l'estate sono lo chiffon e la georgette, si tratta di tessuti misti che presentano un'alta percentuale di seta e permettono dunque al corpo di respirare. Nel caso di questi due tessuti però bisogna prestare attenzione al fatto che sono trasparenti, dunque sarà necessario indossare qualcos'altro.

Il cotone
Per quanto riguarda il cotone è sicuramente uno dei tessuti più adatti all'estate, non trattiene l'umidità è fresco e traspirante e anche poco costoso. A differenza degli altri tessuti leggeri, il cotone è molto semplice da lavorare e soprattutto una volta lavato ed asciugato non è necessario stirarlo. Si tratta di un tessuto molto resistente che dura di anno in anno senza mostrare segni di usura si presta a tantissime lavorazioni e tinture.

Il lino
Tra i tessuti per abiti estivi più freschi c'è sicuramente il lino, tutti rimangono sorpresi dal fatto che sembra davvero di non indossare nulla quando si hanno addosso capi in lino, protegge dal sole e mantiene freschi ed asciutti assorbendo l'umidità. Gli abiti in lino poi sono davvero stupendi, appena indossati sembra di essere perfetti, l'unica pecca sono le pieghe, il lino infatti è un tessuto che si stropiccia con molta facilità; un piccolo segreto è quello di bagnarlo un po' e stirarlo con le mani quando si presentano quelle pieghe orribili subito dopo essersi seduti. Esiste un'alternativa al lino, un tessuto misto contenente una percentuale di rayon che come aspetto è identico al lino ma non si spiegazza l'unico inconveniente riguarda il fatto che non è altrettanto fresco.

La seta
Tutti dovrebbero possedere almeno un capo in seta, sottile, confortevole ed elegante, sembra regoli la temperatura corporea. La seta è la stoffa più fresca, ideale quando le temperature sono davvero alte. L'unica sua pecca è che si tratta di un tessuto davvero molto delicato, per stirarlo bisogna sovrapporre una stoffa protettiva prima di appoggiarci il ferro da stiro che potrebbe rovinarla, inoltre è anche da lavare con estrema delicatezza; ma una volta indossata, è impossibile non ricevere complimenti.

Altri tessuti estivi
Durante l'estate molti prediligono solo queste stoffe, però sarebbe il caso di dare un'opportunità anche alle mescolanze, creazioni ad hoc che sfruttano tutte le potenzialità delle fibre naturali migliorandole. I tessuti in misto cotone in modo specifico vengono resi semplicemente perfetti allungandoli con il rayon, l'elastan ed altri tessuti. Un esempio è il tessuto in misto cotone e poliestere che permette di godere di tutti i vantaggi del cotone ma anche del poliestere in quanto resta asciutto, non presenta pieghe o grinze ed è molto resistente oltre che confortevole sul corpo. Prima di bandire dal proprio armadio estivo i tessuti misti può essere un'idea provarne alcuni, perché riescono a dare delle soddisfazioni.

Rayon
Questo tessuto spesso sottovalutato subito dopo averlo provato si dimostra una vera e propria scoperta. Delicato, facile da lavorare ed anche molto bello da vedere, non è fresco come il lino o il cotone, ma è perfetto per le serate estive dove c'è quella brezza leggera. Il rayon si presta a tantissime lavorazioni è uno dei tessuti più amati dalle sarte, morbido ed elastico cade sul corpo alla perfezione omaggiando ogni genere di silhouette. L'unica accortezza è richiesta durante il lavaggio, è opportuno utilizzare un ciclo delicato e farlo asciugare all'aria.

Raso
Il raso è un tessuto che non sempre viene amato d'estate anche se grazie alla sua particolare trama lucente è perfetto per creare abiti da sera estivi stupendi. Per poter indossare il raso bisogna saper scegliere la giusta mescolanza, sono da preferire infatti i filati che presentano una quantità altissima di seta e più bassa degli altri componenti che siano poliestere o elastam, solo così sarà possibile indossarlo durante la calda estate. Il raso è facile da lavorare, richiede solo un po' di attenzione durante la bordatura poiché tende a sfilarsi con molta facilità.